SCIENZE DELLE PROFESSIONI
  SANITARIE TECNICHE - AREA TECNICO DIAGNOSTICA
 SCHEDA INFORMATIVA

Corso di Studio in : Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche – Area Tecnico Diagnostica
Classe di Laurea : LM/SNT3
Tipo di Corso : MAGISTRALE
Area Didattica : Medicina e Chirurgia
Scuola : Medicina e Chirurgia
Dipartimento : Scienze Mediche Traslazionali (DISMET)
Durata del Corso : Biennale
Accesso al Corso : Numero programmato
Programmazione Didattica : LINK PAGINA


Coordinatore : Prof.ssa Loredana Postiglione
Telefono : 081 746.3016/2505
Fax : 081 746.3321
e-mail : loredana.postiglione@unina.it


Sede Amministrativa del Corso : DISMET 
EDIFICIO UFFICI  : Edificio 4, 1° piano
Telefono : 081 746.4335
Fax : 081 746.3321
e-mail : cvolpe@unina.it

loredana.postiglione@unina.it

bcovelli@unina.it


Docenti di riferimento: Telefono: Ricevimento: Email:
Presidente:

Prof.ssa Loredana Postiglione
081 746.3016 martedì dalle 15.00 alle 16.00 loredana.postiglione@unina.it
Coordinamento Didattico:

Prof.ssa Bianca Covelli
081 746.2505 martedì dalle 11.00 alle 12.00 bcovelli@unina.it
Prof.ssa Giuseppina Minopoli 081 3737-178-878   giuseppina.minopoli@unina.it
Prof.ssa Marialaura Del Basso De Caro 081 746.3477   marialaura.delbasso@unina.it
Prof. Simone Maurea 081 746.2039-3550   maurea@unina.it
Prof. Gianfranco Vallone 081 746.2940   gianfranco.vallone@unina.it


Segreteria Didattica: Sig.ra Tina Volpe
Ricevimento : martedì dalle 11.00 alle 12.00 e
giovedì dalle 14.30 alle 15.30
Telefono : 081 746.4335
e-mail : cvolpe@unina.it


Obiettivi Formativi :


I laureati della classe della Laurea Magistrale nelle Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche, dovranno possiedere una formazione culturale e professionale avanzata per intervenire con elevate competenze nei processi assistenziali gestionali, formativi e di ricerca in uno degli ambiti pertinenti alle diverse professioni sanitarie ricomprese nella classe (tecnico sanitario di laboratorio biomedico, tecnico sanitario di radiologia medica, tecnico audiometrista, tecnico di neurofisiopatologia).
I laureati magistrali avranno acquisito le necessarie conoscenze scientifiche, i valori etici e le competenze professionali pertinenti alle professioni nell'ambito tecnico-sanitario e hanno ulteriormente approfondito lo studio della disciplina e della ricerca specifica, alla fine del percorso formativo sono in grado di esprimere competenze avanzate di tipo assistenziale, educativo e preventivo in risposta ai problemi prioritari di salute della popolazione in età pediatrica, adulta e geriatrica e ai problemi di qualità dei servizi. In base alle conoscenze acquisite, saranno in grado di tenere conto, nella programmazione e gestione del personale dell'area sanitaria, sia delle esigenze della collettività, sia dello sviluppo di nuovi metodi di organizzazione del lavoro, sia dell'innovazione tecnologica ed informatica, anche con riferimento alle forme di teleassistenza o di teledidattica, sia della pianificazione ed organizzazione degli interventi pedagogico-formativi nonché dell'omogeneizzazione degli standard operativi a quelli della Unione europea.
I laureati magistrali nella classe svilupperanno la capacita' di :

  1. applicare le conoscenze di base delle scienze pertinenti alla specifica figura professionale, necessarie per assumere decisioni relative all'organizzazione e gestione dei servizi sanitari erogati da personale con funzioni tecnico-sanitarie dell'area medica, all'interno di strutture sanitarie di complessità bassa, media o alta;
  2. utilizzare le competenze di economia sanitaria e di organizzazione aziendale necessarie per
    l'organizzazione dei servizi sanitari, per la gestione delle risorse umane e tecnologiche
    disponibili, valutando il rapporto costi-benefici;
  3. supervisionare specifici settori dell'organizzazione sanitaria per l'ambito tecnico-sanitario;
  4. utilizzare i metodi e gli strumenti della ricerca nell'area dell'organizzazione dei servizi sanitari
  5. applicare e valutare l'impatto di differenti modelli teorici nell'operatività dell'organizzazione e gestione dei servizi sanitari;
  6. programmare l'ottimizzazione dei vari tipi di risorse (umane, tecnologiche, informative,
    finanziarie) di cui dispongono le strutture sanitarie di bassa, media e alta complessità;
  7. progettare e realizzare interventi formativi per l'aggiornamento e la formazione permanente
    del personale afferente alle strutture sanitarie di riferimento;
  8. sviluppare le capacita' di insegnamento per la specifica figura professionale, nell'ambito delle attivita' tutoriali e di coordinamento del tirocinio nella formazione di base, complementare e permanente;
  9. comunicare con chiarezza su problematiche di tipo organizzativo e sanitario con i propri collaboratori e con gli utenti;
  10. analizzare criticamente gli aspetti etici e deontologici delle professioni dell'area sanitaria, anche in una prospettiva di integrazione multi-professionale.