Università degli Studi di Napoli Federico II


Scuola di Specializzazione in

Cardiochirurgia

PREMESSE

La scuola di specializzazione in Cardiochirurgia è stata istituita presso l'Università degli studi di Napoli "Federico II" a decorrere dall' A.A. 1990-1991. Attualmente la Scuola è diretta dal Prof. Carlo Vosa, ordinario di Cardiochirurgia, del Dipartimento Universitario di Scienze Biomediche Avanzate dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II". La durata del corso è attualmente di 5 anni. Sede operativa presso l'A.O.U Policlinico Federico II, via Pansini, 5 Napoli.

OBIETTIVI GENERALI (1496)

La Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia si pone come obiettivi principali: la crescita di una conoscenza teorica e pratica nel campo della fisiopatologia, della semeiotica funzionale e della patologia clinica e chirurgica dell'apparato cardiovascolare. Al fine di raggiungere tali obiettivi didattici del corso, la formazione si articola in attività pratiche di diagnosi e cura dei pazienti, approfondimenti su specifici temi, grazie all'organizzazione di seminari monotematici teorico - pratici "Hands – on lab" (al fine di focalizzare la pratica su particolari tecniche chirurgiche), preparando così il cardiochirurgo del futuro secondo i canoni di una realtà più ampia quale quella Europea. La Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia, inoltre, offre ampio rilievo a tutte le nuove tecniche ibride (chirurgiche/emodinamiche) e di assistenza ventricolare, al fine di formare specialisti al passo con i tempi. E' una delle poche Scuole in Italia a formare gli specializzandi sulla Cardiochirurgia neonatale, pediatrica e dell'adulto. L'obiettivo che più di tutti questa Scuola si propone di raggiungere è quello di far acquisire ed accrescere le competenze del singolo e del gruppo sulle numerose sfaccettature che questa branca specialistica comprende, dalla diagnosi di patologia cardiaca, al suo trattamento medico e chirurgico, e al successivo step di gestione post-operatoria e riabilitativa.

A tal punto sono attività professionalizzanti obbligatorie:

Attività clinica:

·        Frequenza per almeno un semestre in reparti di chirurgia generale e/o d'urgenza

·        Frequenza per almeno un trimestre in reparti di chirurgia toracica e chirurgia vascolare

Attività chirurgica generale:

·        Partecipazione come primo operatore a 2 casi di alta chirurgia, 4 di media chirurgia e 4 di piccola chirurgia.

·        Partecipazione come secondo operatore a 5 casi di alta chirurgia, 10 di media chirurgia e 25 di piccola chirurgia.

 

 

Attività chirurgica toraco – vascolare:

·        Partecipazione come primo operatore a 2 casi di alta chirurgia, 4 di media chirurgia e 4 di piccola chirurgia.

·        Partecipazione come secondo operatore a 5 casi di alta chirurgia, 10 di media chirurgia e 25 di piccola chirurgia

Attività chirurgica cardiaca:

·        Partecipazione come primo operatore a 10 casi di alta chirurgia, 20 di media chirurgia e 100 di piccola chirurgia.

·        Partecipazione come secondo operatore a 50 casi di alta chirurgia, 80 di media chirurgia e 200 di media chirurgia.

Le attività caratterizzanti elettive a scelta dello studente sono quelle utili all'acquisizione di specifiche conoscenze che, nell'ambito della tipologia di cardiochirurgia possono essere svolte in:

·        Cardiochirurgia pediatrica

·        Trapianto di cuore e sostituti meccanici

·        Chirurgia dell'aorta toracica (tradizionale, endovascolare e ibrida)

ORDINAMENTO

L'ordinamento della Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia prevede al seguente articolazione in Crediti Formativi Universitari (CFU):

 

ATTIVITA' FORMATIVE

AMBITO

CFU

DI BASE

GENERALE

5

CARATTERIZZANTI

TRONCO COMUNE

81

 

SPECIFICHE

189

 

ELETTIVE

45

AFFINI

INTEGRATIVE E INTERDISCIPLINARI

5

 

ALTRE

5

 

PROVA FINALE

15

TOTALE

 

300

 

 

 

PROFESSIONALIZZANTI

 

210

 

STRUTTURE DI SEDE

La didattica e le attività professionalizzanti vengono svolte all'interno dell'Azienda Ospedaliera Universitaria "Federico II" definite strutture di sede:

·        U.O. di Cardiochirurgia, IV piano edificio 2

·        Terapia intensiva cardiochirurgica e sale operatorie V piano edificio 2

Completano l'offerta formativa una serie di laboratori diagnostici, valutativi e di ricerca:

Laboratorio di ecocardiografia diagnostica pre-chirurgica dell'adulto

Laboratorio di ecocardiografia diagnostica pre-chirurgica del paziente neonatale e pediatrico

Laboratorio diagnostico, terapeutico e valutativo di chirurgia della valvola aortica

Laboratorio diagnostico, terapeutico e valutativo di chirurgia della valvola mitralica

Laboratorio diagnostico, terapeutico e valutativo di chirurgia della valvola tricuspide

Laboratorio diagnostico, terapeutico e valutativo di chirurgia della cardiopatia ischemica cronica

Laboratorio diagnostico, terapeutico e valutativo di chirurgia delle malformazioni cardiache congenite

Laboratorio di chirurgia endovascolare dell'aorta

Laboratorio diagnostico, terapeutico e valutativo di aritmologia interventistica

 

STRUTTURE EXTRASEDE

A.O. "S. Giuseppe Moscati" – Avellino

Responsabile Prof. Paolo Ferrara

A.O. "S. Giovanni di Dio e Ruggi D'Aragona" - Salerno

Responsabile Prof. Giuseppe Di Benedetto

 

 



Visualizza Docenti e Programmazione