Università degli Studi di Napoli Federico II


Scuola di Specializzazione in

Neurologia

PREMESSE

La Scuola di Specializzazione in Neurologia è stata fondata presso l'Università di Napoli "Federico II"(allora Seconda Facoltà di Medicina e Chirurgia) dal Prof. Giuseppe Andrea Buscaino nel 1974. La direzione della Scuola è stata successivamente tenuta dai Prof. Giuseppe Caruso, Fabrizio Barbieri, Vincenzo Bonavita. Attualmente la Scuola è diretta dal Prof. Alessandro Filla, ordinario di Neurologia della Università degli Studi di Napoli "Federico II", ed è incardinata, ai sensi della Legge 240/2010, nel Dipartimento di Neuroscienze, Scienze Riproduttive ed Odontostomatologiche della Università degli Studi "Federico II" http://neuroscienze.dip.unina.it/. La durata del corso di specializzazione è attualmente di 5 anni.

 

OBIETTIVI GENERALI

Conoscenza della cause determinanti e dei meccanismi patogenetici delle malattie del Sistema Nervoso Centrale, Periferico e del Muscolo e dell'attività assistenziale ad esse congrua; delle alterazioni strutturali e/o funzionali del sistema nervoso e delle lesioni ad esse corrispondenti da un punto di vista neuropatologico; della semeiotica funzionale, della metodologia clinica, della diagnostica strumentale e di laboratorio; dei quadri neurofisiologici, di neuroimmagine e neuropsicologici che caratterizzano le malattie del sistema nervoso in tutto il ciclo della vita; della neurologia d'urgenza; della fisiopatologia e della terapia del dolore acuto e cronico; della neurogenetica; della diagnostica della disabilità e della riabilitazione neurologica.

Al fine di raggiungere gli obiettivi didattici del corso le attività formative si articolano in attività eminentemente pratiche, in attività didattiche frontali (lezioni, seminari, attività a piccoli gruppi) e in studio autonomo. Fanno parte del percorso formativo le attività pratiche in strutture sia facenti parte della rete formativa che extrarete.

 

ORDINAMENTO

L'ordinamento della Scuola di Specializzazione in Neurologia prevede la seguente articolazione in Crediti Formativi Universitari

DI BASE

GENERALI

5

 

 

CARATTERIZZANTI

TRONCO COMUNE

81

 

 

 

SPECIFICHE

144

189

 

ELETTIVE

ELETTIVE

45

 

AFFINI

INTEGRATIVE ED INTERDISCIPL.

5

 

 

 

ALTRE

5

 

 

 

PROVA FINALE

15

 

 

 

TOTALI

300

 

 

 

PROFESSIONALIZZANTI                                                        

   

210

 

STRUTTURE DI SEDE

La didattica e le attività professionalizzanti vengono svolte in diverse strutture facenti capo all'Azienda Ospedaliera Universitaria "Federico II" definite strutture di sede:

 

UOC di Neurologia: Malattie Neuromuscolari, IV piano edificio 17 (Prof. Lucio Santoro, Direttore del DAI)
https://www.docenti.unina.it/lucio.santoro.

L'area funzionale di "Neurologia: Malattie Neuromuscolari" è impegnata nella diagnosi e cura di patologie cerebrovascolari, disordini del movimento, cefalee, sclerosi multipla ed altre affezioni immunomediate, demenze, tumori e malattie neuromuscolari. L'impegno è testimoniato da circa 200 ricoveri ordinari per anno e dai numerosi ricoveri in  day hospital. L'attività diagnostica comprende, accanto alla valutazione semeiologica, test farmacologici, esame chimico del liquido cerebrospinale, valutazione funzionale del sistema nervoso centrale, periferico e autonomico (in collaborazione con l'area funzionale di Neurofisiopatologia), studi d'immagini (in collaborazione con l'Area funzionale di Neuroradiologia) e valutazione cognitiva. Inoltre, viene svolta una intensa attività quotidiana ambulatoriale che comprende ambulatori di neurologia generale (due volte alla settimana) ed ambulatori di settore (vedi dopo).

UOC Neurologia: Malattie Degenerative, IV piano edificio 17 (Direttore Prof. Alessandro Filla, Direttore della Scuola di Specializzazione)
https://www.docenti.unina.it/alessandro.filla

L'area funzionale di "Neurologia: Malattie Degenerative" offre assistenza nei vari disordini del sistema nervoso centrale e periferico: malattie cerebrovascolari, malattia di Parkinson ed altri disordini del movimento, cefalee, malattie autoimmuni e disimmuni (sclerosi multipla, miastenia, neuropatie autoimmuni, ecc.), tumori. E' caratterizzata da una particolare competenza nelle malattie ereditarie del sistema nervoso centrale (atassie, paraparesi, parkinsonismi, coree). In tali campi ha allacciato numerose collaborazioni nazionali (Istituto Stella Maris, Bambin Gesù, S. Raffaele, TIGEM, Istituto Neurologico C. Besta, Istituto Mendel, CNR Pian del Lago) ed internazionali (Hopital de la Salpetriere, Queen Square National Hospital, Erasmus University Rotterdam, Université Libre de Bruxelles). Fa parte di consorzi europei per lo studio delle atassie dominanti (EUROSCA), di atassie e paraparesi spastiche ereditarie (SPATAX),  delle malattie di Parkinson e Huntington (EUROHD). A tale UOC afferisce il Centro Sclerosi Multipla (Prof. Vincenzo Brescia-Morra), che è il maggiore della Campania (circa 1500 pazienti seguiti). Sono attivi ambulatori neurologici generali e specialistici (atassie e paraparesi spastiche familiari, corea, malattia di Parkinson e parkinsonismo, cefalee, demenze, sclerosi multipla, miastenia; vedi dopo). Dispone di un laboratorio per indagini genetico-molecolari. Ha ottenuto finanziamenti da MIUR (PRIN e FIRB), CNR, Ministero della Salute. L'assistenza è documentata dai circa 200 ricoveri in regime ordinario e dai circa 2000  in day-hospital annuali. La struttura è un punto di riferimento di diverse Università e Ospedali del Mezzogiorno e di altre regioni per specifiche patologie.

UOC di diagnosi e cura dell'epilessia, IV piano Ed.17 (Prof. Salvatore Striano) https://www.docenti.unina.it/salvatore.striano

L'area funzionale del Centro dell'Epilessia esplica la sua attività assistenziale con ricoveri ordinari,  in regime di day-hospital (circa 300 all'anno) e ambulatoriale. Fornisce inoltre attività di consulenza clinica e strumentale (EEG, poligrafia e monitoraggio video-EEG prolungato) alle altre aree funzionali del DAI di Scienze Neurologiche e  degli altri DAI del Policlinico Federiciano. E' centro di riferimento per l'epilessia della Regione Campania, per la quale conduce un progetto per i pazienti con epilessia farmaco-resistente. Il centro effettua la selezione e lo studio prechirurgico di pazienti da avviare alla Chirurgia dell'Epilessia in collaborazione con la Neurochirurgia.

UOS di Neurofisiopatologia, corpo basso edificio 11/G (Prof. Fiore Manganelli) https://www.docenti.unina.it/fiore.manganelli

L' Area Funzionale di Neurofisiopatologia si occupa della valutazione funzionale del sistema nervoso centrale, periferico ed autonomico e della osservazione morfologica del tessuto muscolare e della cute. Attraverso l'uso delle metodiche elettrofisiologiche ed istologiche sono state studiate numerose patologie, acquisite e geneticamente determinate, del sistema nervoso e del tessuto muscolare, anche su casistiche di rilievo internazionale. Risultati particolarmente interessanti sono stati raggiunti nello studio di alcune atassie geneticamente determinate, nelle neuropatie genetiche, nelle miopatie e distrofie muscolari e nelle malattie degenerative. Lo studio immunoistochimico dell'innervazione cutanea (eseguito in collaborazione con l'IRCSS-Fondazione del Lavoro S. Maugeri) ha portato allo sviluppo di nuove metodiche di studio.

L'Area Funzionale di Neurofisiopatologia ha partecipato a numerosi studi multicentrici per il trattamento delle neuropatie periferiche ereditarie ed acquisite. Per la realizzazione di alcuni degli studi suddetti sono state instaurate  collaborazioni con enti e istituti nazionali (IRCSS San Raffaele; IRCSS S. Maugeri; Istituto Neurologico Besta; Università Cattolica di Roma; Università La Sapienza di Roma; Università di Genova) ed internazionali (State University of Minnesota; State University of Louisiana; Pennsylvania University). Sono stati ricevuti finanziamenti da Ministero della Salute, Telethon. Le metodiche strumentali consistono nell'elettroencefalogramma,  elettromiogramma, valutazione della conduzione nervosa motoria e sensitiva, potenziali evocati visivi, uditivi, somatosensoriali e motori. Le tecniche istologiche si avvalgono anche di metodiche di immunoistochimica e di immunofluorescenza per la valutazione dei normali costituenti proteici dei tessuti in esame. Per la valutazione del sistema nervoso autonomo vengono utilizzate metodiche funzionali non invasive quali lo studio dei riflessi cardiovascolari e la skin response. Annualmente vengono eseguiti 2000 esami elettroencefalografici,  molti dei quali sono stati praticati nelle terapie intensive, anche neonatale, e in pazienti di età pediatrica; 4000 esami elettroneurografici/anno eseguiti prevalentemente su pazienti degenti e  800 indagini di potenziali evocati (inclusi i potenziali evocati laser). Inoltre negli ultimi 3 anni sono state eseguite 130 biopsie muscolari e 220 biopsie cutanee. Inoltre, l'Area funzionale di Neurofisiopatologia è centro di riferimento nazionale per la diagnosi e trattamento delle distonie (vedi sito www.distonia.it) che viene praticata mediante l'inoculazione della tossina botulinica. Attualmente sono in trattamento presso il nostro centro 560 pazienti. Infine, l'Area funzionale di Neurofisiopatologia pratica ogni anno un cospicuo numero di ricoveri in regime di day-hospital (230) per la diagnosi ed il trattamento di pazienti affetti da malattie neuromuscolari o distonie.

UOS di Sclerosi Multipla (Prof. Vincenzo Brescia-Morra) https://www.docenti.unina.it/vincenzo.bresciamorra

Il centro di sclerosi multipla è il maggiore della Campania (vedi sopra). Il Centro ha dato un notevole contributo nell'ambito del monitoraggio dei farmaci usati nel trattamento della malattia, nello sviluppo di nuovi protocolli terapeutici (sia di associazione per quanto riguarda il decorso di malattia che per particolari situazioni sintomatiche),  nella individuazione delle disfunzioni cognitive nei pazienti e loro correlazione con i parametri di Neuroimaging e nel trattamento delle forme infantili. In tutte queste attività vi è stata la collaborazione con i maggiori Istituti Nazionali e Internazionali che si occupano di Sclerosi Multipla. Il centro si avvale di collaborazioni all'interno della struttura (neuropsicologia, neuroriabilitazione) ed all'esterno della struttura sempre nell'ambito della Federico II (neuroradiologia, psicologia, nutrizione clinica etc).

Il centro pratica circa 6000 giornate di day-hospital all'anno e 700 risonanze magnetiche all'anno.

 

UOS di Malattie Ereditarie del Sistema Nervoso (Prof. Giuseppe De Michele), https://www.docenti.unina.it/giuseppe.demichele

Agli ambulatori di tale UO afferiscono pazienti affetti da patologie ereditarie del SNC e del SNP, in particolare pazienti con atassia, paraparesi, disturbi extrapiramidali e demenza ad esordio infantile, giovanile, adulto, senile e presenile.La UO svolge attività diagnostica e di ricerca per la identificazione di nuovi geni malattia e trial clinici ed è presidio della Rete Regionale per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi e la terapia delle malattie rare. La struttura svolge un'attività ambulatoriale di cui usufruiscono 500 pazienti l'anno.

UOS di Neuroriabilitazione (Prof. Giuseppe Orefice), https://www.docenti.unina.it/giuseppe.orefice

Tale UO ha particolare competenza nel trattamento riabilitativo della patologia cerebro-vascolare e di malattie degenerative (Parkinson e parkinsonismi, atassie e paraparesi spastiche ereditarie) e di malattie del SNP, in particolare le polineuropatie sensitivo-motorie di natura genetica (Charcot-Marie-Tooth). In casi selezionati il programma riabilitativo è sviluppato nell'ambulatorio di Neuroriabilitazione con la supervisione della dott.ssa G. Aceto, TdR.  Vengono utilizzate tecniche riabilitative tradizionali (Kabat, Bobath, stimolazione propiocettiva periferica) ed esercizi posturali secondo la metodica di Mezieres. Vengono eseguite analisi computerizzata della deambulazione (in collaborazione con la Fisiatria) e prescrizione di  ortesi. Il numero dei trattamenti annuali è di 250.

UOS di Cefalee (Prof. Roberto De Simone)
https://www.docenti.unina.it/roberto.desimone

Tale UO ha attivato collaborazioni con società scientifiche di settore come l'ANIRCEF (Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee) ed è promotore di un innovativo progetto d'informatizzazione dei dati clinici dei pazienti cefalalgici con funzioni di diagnosi assistita, finalizzato alla implementazione di un "registro nazionale delle cefalee". La sola attività ambulatoriale è quantificabile in oltre 1500 prestazioni per anno, articolata in 8 ambulatori settimanali.

Completa l'offerta formativa delle strutture di sede una serie di ambulatori elaboratori clinici e di ricerca:

Ambulatorio per la malattia di Parkinson e disordini del movimento (Prof. Giuseppe De Michele, Dott.ssa Anna de Rosa)
https://www.docenti.unina.it/giuseppe.demichele

All'ambulatorio afferiscono pazienti con malattia di Parkinson e parkinsonismi (atrofia multistemica, paralisi sopranucleare progressiva, degenerazione cortico-basale ed altre forme di disordine del movimento comuni (corea, distonia, tremore, tic) e rare (m. di Wilson e malattie neurodegenerative con accumulo di ferro). Oltre l'attività diagnostica e l'attuazione di trial clinici, viene eseguita attività di ricerca in collaborazione con il Dipartimento di Neuroimmagini e screening di mutazioni e polimorfismi presso il laboratorio di neurogenetica e con collaborazioni nazionali ed internazionali. Esegue 800 visite/annuali in 4 ambulatori settimanali.

Ambulatorio per la malattia di Huntington (Prof. Giuseppe De Michele, Prof.ssa Elena Salvatore), https://www.docenti.unina.it/giuseppe.demichele

All'ambulatorio afferiscono circa 150 pazienti con malattia di Huntington. Il Prof. G. De Michele è coordinatore nazionale per il progetto EURO-HD. I pazienti partecipano a trial terapeutici su disegno europeo e nordamericano. In collaborazione con il centro di genetica CEINGE vengono eseguite le analisi molecolari diagnostici e predittivi. L'ambulatorio viene effettuato due volte alla settimana.

Ambulatorio per le atassie e paraparesi spastiche ereditarie (Prof. Alessandro Filla) https://www.docenti.unina.it/alessandro.filla

A tale ambulatorio afferisce una delle maggiori casistiche nazionali di pazienti con varie forme di atassia e paraparesi spastica ereditarie. Vengono eseguiti trial clinici sperimentali. Le diagnosi molecolari diagnostiche e predittive vengono eseguite presso il laboratorio della struttura o presso altri centri di genetica. Le casistiche fanno parte di studi europei (atassie dominanti, EUROSCA; familiari di dominanti a rischio, RISCA; atassie e paraparesi spastiche ereditarie, SPATAX; atassie sporadiche, SPORTAX).

Ambulatorio per le demenza (Prof. Nina Antonetta Fragassi, Dott.ssa Laura Chiacchio) https://www.docenti.unina.it/ninaantonetta.fragassi

All'ambulatorio afferiscono pazienti affetti da m. di Alzheimer, demenza fronto-temporale, demenza con corpi di Lewy, ed altre forme di demenza. L'attività diagnostica clinica è supportata dal laboratorio di neuropsicologia di cui la Prof. N.A. Fragassi è responsabile, cui afferiscono pazienti del DAS, di altre strutture dell'Azienda ed esterni. E' anche funzionante un laboratorio dedicato ad i disturbi del linguaggio. Viene eseguita terapia medica e prescritta terapia cognitiva. L'attività ambulatoriale è effettuata due volte alla settimana per le prime visite e quattro volte per i controlli (20 pazienti alla settimana).

Ambulatorio per le malattie neuromuscolari (Prof. Lucio Santoro / Dott.ssa Rosa Iodice, Prof. Fiore Manganelli)
https://www.docenti.unina.it/lucio.santoro
https://www.docenti.unina.it/fiore.manganelli

Vengono effettuate 12 visite ogni martedì e giovedì.

Ambulatorio per tossina botulinica (Dott.Marcello Esposito)https://www.docenti.unina.it/lucio.santoro

La somministrazione della tossina botulinica viene effettuata ogni mercoledì per 30 pazienti affetti da distonie, tremori, spasticità e sindromi ipersecretorie (iperidrosi e scialorrea).

Ambulatori di sclerosi multipla (Prof. Vincenzo Brescia-Morra, Prof. Giuseppe Orefice, Dott.ssa Roberta Lanzillo, Dott.ssa Rosa Iodice)
https://www.docenti.unina.it/vincenzo.bresciamorra https://www.docenti.unina.it/giuseppe.orefice

Gli ambulatori vengono tenuti quotidianamente.

Ambulatorio cefalee (Prof. Roberto De Simone, Dott. Enrico Marano, Dott.ssa Emanuela De Stasio, Dott. Salvatore Bonuso)
https://www.docenti.unina.it/roberto.desimone

Vedi sopra

Ambulatorio malattie cerebrovascolari (Prof. Giuseppe Orefice) https://www.docenti.unina.it/giuseppe.orefice

Vengono seguiti pazienti che hanno sofferto di TIA e stroke. L'ambulatorio ha sviluppato particolare competenza nello studio dello stroke giovanile.

L'ambulatorio è settimanale.

Ambulatorio di Neuroriabilitazione (Prof. Giuseppe Orefice) https://www.docenti.unina.it/giuseppe.orefice

Ha sviluppato particolare competenza nella malattia di Parkinson (freezing) e nelle neuropatie ereditarie.

Ambulatori settimanali

Ambulatorio Epilessie (Prof. Salvatore Striano, Prof.ssa Leonilda Bilo, Dott.ssa Patrizia Ruosi)

https://www.docenti.unina.it/salvatore.striano
https://www.docenti.unina.it/leonilda.bilo
centro.epilessia.na@gmail.com

Due ambulatori/settimana. Circa 2000 pazienti/anno.

Dispone inoltre dei seguenti laboratori:

Laboratorio di Neuropsicologia (Prof. Nina Antonetta Fragassi)

https://www.docenti.unina.it/ninaantonetta.fragassi

Vengono eseguiti:  esame neuropsicologico generale per lo studio  del  deterioramento cognitivo (test di screening, di memoria, per le prassie, per i deficit di linguaggio ed esecutivi…); esame neuropsicologico speciale per deficit specifici come quelli di riconoscimento visivo per oggetti e volti per il disturbi dello spazio; batterie per la diagnosi ed inquadramento dei disturbi afasici su base vascolare e/o degenerative focali (afasie progressive); batterie testistiche per i disturbi evolutivi di letto-scrittura (dislessie, disturbi del calcolo).                                                  

Gli esami vengono eseguiti quotidianamente (20 alla settimana).

Laboratorio di Neurogenetica (Dott.ssa Chiara Criscuolo, Dott. Francesco Saccà)
https://www.docenti.unina.it/alessandro.filla
https://www.docenti.unina.it/francesco.sacca'

Il laboratorio è un laboratorio di ricerca dove si effettuano analisi mutazionali per geni non ancora identificati o per forme rare di atassie, paraparesi e parkinsonismi ereditari in cui il test non sia ottenibile in altri laboratori. Vengono condotte ricerche su alterazioni del metabolismo mitocondriale e di neuro immunologia. Il laboratorio dispone di banca di DNA e colture cellulari.

Laboratorio di Neurofisiopatologia (Prof. Lucio Santoro, Prof. Fiore Manganelli) https://www.docenti.unina.it/lucio.santoro
https://www.docenti.unina.it/fiore.manganelli

Gli esami EEG e le indagini elettroneuromiografiche ed i potenziali evocati vengono eseguiti quotidianamente.

Laboratorio trial clinici (Dott. Francesco Saccà)

Vengono disegnati ed eseguiti trial clinici di fase II e III per sclerosi multipla, sclerosi laterale amiotrofica e atassie ereditarie.

 

L'Azienda Ospedaliera Universitaria "Federico FEDERICO", in cui sono inserite le strutture di sedi,  è dotata di pressoché tutte le specialità per cui, durante il percorso formativo, lo specializzando ha la possibilità di  acquisire alcuni skills (competenze) in ambito specialistico (neuroradiologico, neurochirurgico etc) previsti dalle attività professionalizzanti della Scuola .

L'attività formativa prevede seminari clinici tenuti da docenti e specializzandi, letture di ricercatori esterni/esteri.

 

RETE FORMATIVA EXTRASEDE

La Rete formativa extrasede è composta da una serie di strutture ospedaliere (Emergenze neurologiche, patologie infettive neurologiche, neuropediatria):

-          Unità Operativa di Neurologia Loreto Mare, Napoli (Prof. Fabrizio de Falco)

http://www.aslnapoli1centro.it/it/home

 

-          Unità Operativa Ospedale San Paolo, Napoli (Prof. Diego Mansi)

http://www.aslnapoli1centro.it/it/home

 

-          Unità di Neurologia Ospedale San Giuseppe Moscati, Avellino (Direttore: Dott. Vittorio Petretta)

http://www.aosgmoscati.av.it/web//neurologia-e-stroke-unit

 

In corso di attivazione:

-          Unità operativa di Neurologia Ruggi d'Aragona, Salerno (Prof. Paolo Barone) http://www.sangiovannieruggi.it/

 

-          Unità operativa di Malattie Infettive Ospedale Cotugno, Napoli (Dott. Francesco Faella)

http://www.ospedalideicolli.it/dipartimento/malattie-infettive-ed-urgenze-infettivologiche/

-          Unità operative di Neurologia Infantile Ospedale Santobono, Napoli (Dott. Salvatore Buono)

http://www.santobonopausilipon.it/neurologia



Visualizza Docenti e Programmazione