Università degli Studi di Napoli Federico II


Scuola di Specializzazione in

Patologia Clinica

PREMESSA            

La Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica è stata istituita presso l'Università di Napoli "Federico II" con D. R. del 29 novembre 1991, con il compito di fornire le competenze professionali specifiche nel campo della diagnostica di laboratorio e della prevenzione relativamente alla patologia umana. Nel passato ventennio ha avuto la possibilità di formare professionisti di valore sia nel campo della medicina di laboratorio che dell' immunoematologia. La Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica, compresa tra le Scuole dell' Area dei Servizi Clinici, è diretta dal Prof. Francesco Beguinot, ordinario di Patologia Clinica della Università degli Studi di Napoli "Federico II" ed ha come sedi aggregate la Seconda Università di Napoli e l' Università di Bari. E' incardinata, ai sensi della Legge 240/2010, nel Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali (http://www.medicinatraslazionale.unina.it/). La durata del corso è di 5 anni.

OBIETTIVI GENERALI

Lo specialista in Patologia Clinica deve aver maturato conoscenze teoriche, scientifiche e professionali, ivi comprese le relative attività assistenziali, nel campo della patologia diagnostico-clinica e della metodologia di laboratorio in immunometria, citologia, citopatologia, immunoematologia e patologia genetica e nell' applicazione diagnostica e terapeutica delle metodologie cellulari e molecolari in patologia umana. Inoltre deve acquisire le necessarie competenze negli aspetti diagnostico-clinici in medicina rigenerativa e della riproduzione e nel laboratorio di medicina del mare e delle attività sportive. Lo specialista deve anche acquisire le conoscenze teoriche, scientifiche e professionali per la diagnostica di laboratorio su campioni umani relativi alle problematiche dell'igiene e medicina preventiva, del controllo e prevenzione della salute dell'uomo in relazione all'ambiente, della medicina del lavoro, della medicina di comunità, di medicina legale, medicina termale e della medicina dello spazio. Al fine di raggiungere gli obiettivi didattici, le attività formative si articolano in attività eminentemente pratiche, in attività didattiche frontali (lezioni, seminari, attività a piccoli gruppi) ed in studio autonomo. E' prevista la partecipazione degli specializzandi ad attività di tirocinio professionalizzante in strutture non universitarie facenti parte della rete formativa o, per specifiche attività, esterne alla rete formativa, sia nazionali che internazionali.

ORDINAMENTO

L'ordinamento della Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica prevede la seguente articolazione in Crediti Formativi Universitari (http://it.wikipedia.org/wiki/Credito_formativo_universitario):

DI BASE

GENERALI

BIO/10 Biochimica

BIO/18 Genetica

MED/01 Statistica medica

5

   

CARATTERIZZANTI

TRONCO COMUNE

MED/04 Patologia generale

BIO/12 Biochimica clinica e biologia molecolare clinica

MED/08 Anatomia patologica

MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica

MED/05 Patologia clinica

MED/09 Medicina interna

VET/06 Parassitologia e malattie parassitarie di origine animale

MED/18 Chirurgia generale

81

   
 

SPECIFICHE

MED/05 Patologia clinica

154

189

 

ELETTIVE

MED/03 Genetica medica

MED/46 Scienze tecn. di medicina di labor.

MED/08 Anatomia patologica

MED/05 Patologia clinica

MED/16 Reumatologia

35

 

AFFINI

INTEGRATIVE ED INTERDISCIPL.

MED/13 Endocrinologia

MED/17Malattie infettive

MED/15 Malattie del sangue

MED/06 Oncologia medica

MED/07 Medicina legale

5

   
 

ALTRE

INGLESE

INFORMATICA

5

   
 

PROVA FINALE

15

   
 

TOTALI

300

   
 

PROFESSIONALIZZANTI                                                        

   

209

STRUTTURE DI SEDE

Le principali strutture di riferimento fanno parte del DAI di Medicina Interna, Patologia Clinica (direttore: Prof. GIANNI MARONE) e sono le seguenti

U.O.C. di PATOLOGIA CLINICA E MOLECOLARE (Resp.: Prof. FRANCESCO BEGUINOT, https://www.docenti.unina.it/francesco.beguinot) ubicata presso Edifico 4, piano terra.

    

U.O.S. di DIAGNOSTICA ONCOLOGICA DI LABORATORIO (Resp.: DOTT.SSA TERRACCIANO DANIELAhttps://www.docenti.unina.it/daniela.terracciano) ubicata presso Edifico 4, piano terra.

U.O.C. di DIAGNOSTICA DELLE MALATTIE DEL SISTEMA IMMUNITARIO (Resp.: Prof. LOREDANA POSTIGLIONE https://www.docenti.unina.it/loredana.postiglione) ubicata presso Edifico 4, piano terra.

     

U.O.S. di IMMUNOPATOLOGIA ED IMMUNOGENETICA (Resp.: PROF.SSA GIUSEPPINA RUGGIERO https://www.docenti.unina.it/giuseppina.ruggiero) ubicata presso Edifico 4, piano terra.

U.O.S.D. di DIAGNOSTICA ENDOCRINOLOGICA DI LABORATORIO (Resp.: PROF. PIETRO FORMISANOhttps://www.docenti.unina.it/pietro.formisano) ubicata presso Edifico 4, piano terra.

U.O.S.D. di VIROLOGIA (Resp.: GIUSEPPE PORTELLAhttps://www.docenti.unina.it/giuseppe.portella) ubicata presso Edifico 4, piano terra.

Programma di CONTROLLO DI QUALITÀ NEI LABORATORI DI PATOLOGIA CLINICA (Resp.: PROF.SSA NUNZIA MONTUORI https://www.docenti.unina.it/nunzia.montuori) ubicata presso Edifico 4, piano terra.

Rientrano, inoltre nell' iter formativo le seguenti strutture assistenziali:

U.O.C. di CITOMETRIA, IMMUNOLOGIA CELLULARE E DEI TRAPIANTI (Resp.: PROF. LUIGI DEL VECCHIO)    

U.O.S. di MANIPOLAZIONE E CRIOPRESERVAZIONE CELLULARE (Resp.: PROF. FELICIELLO ANTONIO)

U.O.C. di IMMUNOEMATOLOGIA E MEDICINA TRASFUSIONALE (Resp.: PROF. NICOLA SCARPATO)    

U.O.S. di EMAFERESI - CENTRO RACCOLTA STAMINALI (Resp.: PROF. LEONARDI ANTONIO)

Inoltre, gli specializzandi frequentano i Laboratori di ricerca presso la Sezione di Patologia Clinica del  DISMET

La Sezione di Patologia Clinica apporta competenze nello studio delle cause e dei meccanismi molecolari responsabili di diverse malattie dell' uomo, con particolare attenzione alle malattie del metabolismo ed a quelle che coinvolgono il sistema immune. La Sezione possiede, inoltre, competenze in medicina traslazionale e nello sviluppo di molecole con attività farmacologica e di presìdi diagnostici innovativi. (per ulteriori informazioni consulta il sito http://www.medicinatraslazionale.unina.it/laboratori/laboratori_01.html)

Laboratorio di Immunologia. Edificio 19, quattordicesimo piano.Responsabili Proff. Loredana Postiglione, Nunzia Montuori,  Giuseppina Ruggiero e Maddalena Illario

In questi laboratori viene indagata la risposta innata ed adattativa e la sua regolazione in modelli di disordini immunomediati, di autoimmunità e di patologia tumorale. Vengono inoltre studiati i segnali molecolari che legano il sistema immune al metabolismo nella patologia dell' uomo. Vengono, infine studiati il signalling di chinasi calcio-calmodulina-dipendenti, i meccanismi di adesione e migrazione cellulare ed i meccanismi coinvolti nell' autoimmunità.

               

Laboratorio di Oncologia Molecolare. Edificio 4, primo piano. Responsabile Prof. Giuseppe Portella

In questo laboratorio vengono seguite due linee principali di ricerca. La prima è volta a definire l' azione ed il potenziale terapeutico dei virus oncolitici e ad identificare marcatori tumorali innovativi. La seconda è finalizzata alla comprensione delle basi molecolari dell' eccesso di rischio di cancro associato al diabete ed all' obesità.

               

Laboratorio di Patologia Molecolare del Metabolismo. Edificio 4, primo piano. Responsabile Prof. Francesco Béguinot

Il lavoro di questo laboratorio è finalizzato a comprendere l' impatto dell'epigenoma sul rischio di diabete nell' uomo ed ad identificare strategie innovative per la individualizzazione del trattamento del diabete tipo 2 e per prevenzione delle complicanze croniche.

               

Laboratorio per lo studio delle alterazioni funzionali e molecolari del tessuto adiposo. Edificio 4, primo piano. Responsabile Prof. Pietro Formisano

Questo laboratorio è dedicato allo studio dei meccanismi coinvolti nel differenziamento del tessuto adiposo e delle sue funzioni in diverse condizioni di patologia dell' uomo. Il lavoro di questo laboratorio viene da tempo svolto in stretta collaborazione con quello effettuato nei laboratori di cui sono responsabili i Proff. Béguinot e Portella.

               

Laboratorio di ricerca sul sistema dell'attivatore del plasminogeno di tipo urochinasi (uPA) e del suo recettore (uPAR) nelle malattie infiammatorie e neoplastiche. Edificio 19, quattordicesimo piano terra. Responsabile: Prof. Nunzia Montuori

L'attivatore del plasminogeno di tipo urochinasi (uPA) converte il plasminogeno in plasmina ed è coinvolto, attraverso questa funzione, nei processi di migrazione ed invasività cellulare. Numerose cellule del sistema immunitario svolgono un ruolo di fondamentale importanza nel promuovere e sostenere la flogosi tessutale in diverse condizioni patologiche. La modulazione del sistema uPA e del suo recettore, uPAR, espresso su alcune cellule immunitarie può svolgere un ruolo significativo nella induzione ed evoluzione di malattie infiammatorie e neoplastiche.

RETE FORMATIVA EXTRASEDE

Nell' ambito della rete formativa, sono presenti le UOC di Patologia Clinica e di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale (SIMT) dell' AORN "A. Cardarelli" di Napoli, che consentono di complementare le attività professionalizzanti in ambiente universitario con quele in ambiente ospedaliero di elevato profilo assistenziale e fornire allo Specializzando ulteriori elementi professionalizzanti.

-          Unità Operativa Complessa Patologia - Clinica AORN Cardarelli (Direttore: Dott. Gerardo Amato)

-          Unità operativa Complessa SIMT - AORN Cardarelli (Direttore: Dott. Catia Lo Pardo)

http://www.ospedalecardarelli.it/reparti-e-servizi/uosc-s-i-m-t-medicina-trasfusionale/

Gli Specializzandi possono inoltre trascorrere periodi di formazione (fino a 18 mesi) presso strutture di elevato profilo scientifico/assistenziale presenti sul territorio regionale, nazionale e internazionale.



Visualizza Docenti e Programmazione