TECNICHE
 AUDIOPROTESICHE

   SCHEDA INFORMATIVA

Corso di Studio in : Tecniche Audioprotesiche
Classe di Laurea : L/SNT3 Professioni sanitarie tecniche assistenziali
Tipo di Corso : TRIENNALE
Area Didattica : Medicina e Chirurgia
Scuola : Medicina e Chirurgia
Dipartimento : Neuroscienze, Scienze Riproduttive e Odontostomatologiche
Durata del Corso : 3 ANNI
Accesso al Corso : Numero programmato
Programmazione Didattica : LINK PAGINA


Coordinatore : Prof. Elio Marciano
Telefono : 081 746.3496
Fax : 081 746.2417
e-mail : marciano@unina.it


Sede Amministrativa del Corso :

Dip. Di Neuroscienze, Scienze Riproduttive e Odontostomatologiche

Telefono : 081 746.2106
Fax : 081 746.3581
e-mail : an.albanese@unina.it


Docenti di riferimento :

Telefono :

Email :

Errico Francesco 081 373.7879 erricof@ceinge.unina.it
Franco brunella 081 613.2297 franco@tigem.it
Marciano Elio 081 746.3496 marciano@unina.it
Oriente Francesco 081 746.3845 francesco.oriente@unina.it
Pignata Claudio 081 746.4340 pignata@unina.it
Ruoppolo Margherita 081 746.2426 margherita.ruoppolo@unina.it


Orario ricevimento studenti :
Lunedì ore 13.00-14.00, Edificio 13


Obiettivi Formativi :

Al termine del percorso formativo in Tecniche Audioprotesiche, gli studenti devono aver acquisito conoscenze, abilità e attitudini tali da soddisfare le attese dei servizi assistenziali.

Per conseguire questa finalità , lo studente deve dimostrare di essere in grado di:

- individuare i bisogni protesici e riabilitativi attraverso la valutazione della disabilità e dell'handicap uditivo
- utilizzare le metodologie strumentali per effettuare una valutazione otoscopica ai fini delle attività di applicazione degli ausili
uditivi
- apprendere le metodologie di valutazione psicoacustica ed audioprotesica per definire le caratteristiche della perdita uditiva ai
fini della sua correzione tramite ausili uditivi
- individuare e provvedere all'adattamento dell'ausilio uditivo più¹ adatto alle correzione di una specifica disabilità uditiva
- acquisire le competenze per definire e adattare l'accoppiamento acustico dell'ausilio uditivo
- individuare le modalità di applicazione e di utilizzo dell'ausilio uditivo, collaborando alla pianificazione dell'intervento riabilitativo
- verificare l'adattamento, l'efficacia ed il corretto funzionamento dell'ausilio uditivo attraverso un piano di controlli periodici
- conoscere le basi dell'organizzazione della professione audioprotesica con particolare attenzione alle metodiche di conoscenza
del mercato e di soddisfazione dell'utente;
- gestire la sicurezza nei luoghi di lavoro e collaborare alla valutazione dei rischi e all'implementazione delle misure di
prevenzione e protezione;
- contribuire in modo costruttivo allo sviluppo della professione, delle strutture e delle organizzazioni sanitarie;
- essere responsabile e professionista, comprendendo i problemi etici e deontologici in relazione agli utenti e in rapporto alla
collaborazione interdisciplinare con altri professionisti della salute;
- gestire la propria crescita professionale e personale, in linea con il progresso tecnologico, scientifico, sociale e attraverso la consapevolezza del proprio potenziale di sviluppo di carriera.

PERCORSO FORMATIVO

1° ANNO
Finalizzato a fornire le fondamentali conoscenze biomediche e igienico preventive, i principi della disciplina professionale quali
requisiti per affrontare la prima esperienza di tirocinio, diretta all'acquisizione delle competenze di base e all'orientamento dello
studente agli ambiti professionali di riferimento.

2° ANNO
Rivolto all'approfondimento delle conoscenze di Patologia generale, Patologia clinica e le patologie del condotto uditivo, nonchè
competenze professionali per:
- apprendere le basi della fisica, dell'elettronica e dell'informatica che sottendono l'applicazione degli ausili uditivi
- apprendere le basi della fisiologia uditiva e dei processi cognitivi che sottendono l'attività comunicativa.
Sono previste più¹ esperienze di tirocinio nei contesti in cui lo studente può² sperimentare le conoscenze, le metodologie e le
tecniche apprese.

3° ANNO
Indirizzato all'approfondimento specialistico con particolare riferimento alle attività che consentono di:
- apprendere i principi ed il processo tecnologico e metodologico alla base dei dispositivi medici utilizzati in campo uditivo, siano
essi a trasduzione acustica, vibroacustica, vibrotattile, elettromagnetica, elettrica o di altro tipo
- apprendere le nozioni di riabilitazione sensoriale rilevanti ai fini del recupero mediante ausili uditivi delle lesioni dell'apparato
uditivo;
Saranno approfonditi, inoltre, le attività didattiche che portano all'acquisizione di conoscenze e metodologie inerenti l'esercizio
professionale, la capacità di lavorare in team e in contesti organizzativi complessi, nonchè le metodologie di ricerca scientifica
anche a supporto dell' elaborato finale.
Si aumenta al 3°anno, la rilevanza assegnata alle esperienze di tirocinio dove lo studente può sperimentare una graduale
assunzione di autonomia e responsabilità con la supervisone di esperti. Questa logica curriculare si concretizza anche nella
scelta dei crediti assegnati alle esperienze di tirocinio che aumentano gradualmente dal 1°al 3° anno.
Per il raggiungimento degli obiettivi sopra descritti gli studenti seguiranno il Piano di Studi che è composto da moduli di
insegnamento organizzati in modo da conseguire obiettivi di costruzione delle conoscenze e delle abilità . Ciascun modulo
presuppone un certo numero di conoscenze già acquisite o di qualificazioni ottenute in precedenza (Propedeuticità ).